Paolo Subioli

Digital Knowledge

Linee guida per la User Experience nei siti mobile e app delle PA

leave a comment »

iamtheo, mobile-mobileLe Linee guida e raccomandazioni per la User Experience nel Mobile, elaborate negli Stati Uniti dalla comunità degli innovatori nel settore pubblico di DigitalGov, possono essere molto utili anche alle pubbliche amministrazioni italiane, così come ad altri tipi di organizzazioni. Sono ordinate per importanza: critiche, molto importanti e importanti. Ecco la traduzione in italiano.

Critiche

  • Porre le azioni principali dell’utente in evidenza e al centro
  • Usare un linguaggio semplice
  • Fornire contenuti centrati sull’utente
  • Sviluppare casi d’uso per la propria app. Chi la userà e dove?
  • Sviluppare linee guida per la sicurezza riguardanti le funzionalità della app e le informazioni che raccoglie, al fine di conquistare la fiducia dell’utente
  • Ottimizzare le performance (tempi di caricamento, tempi di attesa per le varie funzionalità,…)
  • Eliminare gli elementi non necessari
  • Seguire le line guida dei produttori sia per lo sviluppo delle funzionalità (fotocamera, giroscopio, ecc.), sia per le diverse piattaforme (iOS, Android, Windows, …), evitando di creare situazioni non standard per l’utente
  • Ottimizzare la app per ridurre il consumo di batteria
  • Utilizzare le statistiche di accesso per capire quali sono i contenuti prioritari per gli utenti
  • Iniziare puntando a risolvere bene un problema tramite la app/sito mobile
  • Strutturare i contenuti perché siano disponibili su qualsiasi dispositivo, sempre e ovunque
  • Non usare acronimi
  • Trasformare i contenuti in dati strutturati (XML, RSS, API)
  • Definire con cura il design prima di procedere col codice
  • Sfruttare le caratteristiche proprie del mobile (georeferenziazione, fotocamera, possibilità di chiamare un numero con un click) per migliorare l’esperienza dell’utente
  • Sfruttare i feedback degli utenti per migliorare la app/sito mobile
  • Assicurare l’accessibilità del design
  • Fornire contenuti ben organizzati in modo da suscitare una fiducia crescente da parte dell’utente
  • Rendere i contenuti facili da condividere
  • Decidere in base alle funzionalità previste se sviluppare una app nativa, ibrida o HTML (ad esempio, se la app sfrutta la fotocamera è preferibile uno sviluppo nativo)
  • Assicurare l’accessibilità dei contenuti
  • Se vengono sviluppare più applicazioni “collegate”, fornire un unico punto di accesso affinché l’utente non sia costretto a cercarsele autonomamente

Molto importanti

  • Essere succinti, nei titoli, nei video, nei contenuti in generale
  • Guidare in modo trasparente gli utenti nelle procedure che richiedono loro di fornire informazioni, rendendoli consapevoli dei relativi rischi e benefici
  • Dichiarare con chiarezza gli obiettivi e la missione che l’ente si propone tramite il servizio proposto
  • Sollecitare agli utenti feedback sinceri, in modo da conquistarne la fiducia
  • Stratificare i contenuti in una gerarchia che rispecchi le esigenze degli utenti
  • Rendere i contenuti modulari
  • Non porre agli utenti domande aperte che comportino la raccolta di informazioni ridondanti rispetto allo stretto necessario
  • Per la progettazione dell’interfaccia seguire le linee guida dei produttori
  • Non dare all’utente la possibilità di fornire “Personally Identifiable Information” (PII), cioè informazioni che consentano a terzi di identificarlo
  • Lasciare che siano i profili degli utenti a definire la struttura dei contenuti
  • Sviluppare wireframe ad “alta fedemtà”
  • Non aspettare di ottenere l’architettura delle informazioni perfetta: meglio rilasciare il servizio e poi migliorarlo in base ai feedback degli utenti
  • Effettuare test  con prototipi di carta
  • Usare con cautela gli “scheumorfismi”, ovvero interfacce che simulano oggetti del mondo fisico
  • Per funzionalità complesse considerare l’ipotesi di sviluppare più di una app

Importanti

  • Non usare il formato PDF sugli smartphone e più in generale limitarne l’uso sui dispositivi mobili
  • Fornire un’alternativa di contatto non mobile, come un numero di telefono o di fax o un indirizzo postale

[La foto è di James Theophane]

Annunci

Written by paolosub

1 agosto 2014 a 12:35

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: