Paolo Subioli

Digital Knowledge

Sito web: WordPress o Joomla? Come decidere su quale tecnologia puntare

with 6 comments

Quando dobbiamo realizzare il sito web per la nostra attività è importante scegliere le tecnologie giuste. A partire dal CMS (content management system), cioè il software per la gestibvcone dei contenuti del sito. Fare la scelta sbagliata potrebbe significare ritrovarsi presto con un sito obsoleto, dal costoso rifacimento. Ma chi ci capisce? Affidarsi a un’azienda che realizza siti il più delle volte significa consentirle di adottare le tecnologie che padroneggiano meglio, non necessariamente quelle che fanno al caso nostro.

Ciò che propongo oggi è dunque un metodo semplice, anche se molto empirico, per capire quali sono le tecnologie più promettenti in un certo ambito. Parto dal presupposto che nel digitale uno dei fattori più importanti per il successo duraturo di una certa soluzione è dato dalla quantità di utenti: più sono, più ampio sarà l'”ecosistema” di servizi di terze parti che sarà in grado di generare e maggiori saranno le probabilità che si affermi come standard, sbaragliando i concorrenti. È quello che è successo con Microsoft Office, per esempio.

Un indicatore utile da considerare è perciò la popolarità di una determinata tecnologia. Più è popolare, maggiore è il numero di persone che la adottano o sono disposte a farlo in futuro. E per conoscere la popolarità di qualsiasi cosa non c’è niente di più diretto che misurare il numero di ricerche su quella cosa effettuate tramite Google.

Il servizio Google Trend consente di conoscere l’andamento nel tempo di una determinata ricerca. Proviamo a confrontare i nomi dei due più popolari CMS utilizzati per siti di piccole organizzazioni: WordPress e Joomla.

Ricerche effettuate su WordPress e Joomla: andamento nel mondo

Ricerche effettuate su WordPress e Joomla: andamento nel mondo

Ricerche effettuate su WordPress e Joomla: andamento in Italia

Ricerche effettuate su WordPress e Joomla: andamento in Italia
I dati di Google sono molto chiari: Joomla ha avuto inizialmente una popolarità maggiore, ha raggiunto un massimo nel 2009, poi ha cominciato il declino. Quando una tecnologia digitale è in fase calante, molto difficilmente torna a primeggiare. Il successo iniziale di Joomla è imputabile alla sua facilità s’uso, alla ricchezza di plug-in aggiuntivi e al fatto di essere dedicata proprio alla realizzazione di siti web non particolarmente complessi.

WordPress invece continua a crescere in popolarità. Nata come piattaforma per realizzare blog, nel tempo è stata sempre più adottata per i normali siti, grazie non solo all’enorme numero di plug-in, ma anche ai temi, anche’essi disponibili a volontà, che trasformano e arricchiscono WordPress di funzioni da vero e proprio CMS evoluto.

Nella scelta entrano in gioco anche altri fattori, a volte più importanti. Per oggi abbiamo esaminato questa semplice metodologia di analisi. Nelle prossime puntate ne conosceremo altre.

 

Annunci

Written by paolosub

10 maggio 2014 a 11:08

6 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. L’ha ribloggato su Lorenzo Barbantini Scanni.

    Mi piace

    lobarb

    11 maggio 2014 at 14:28

  2. L’ha ribloggato su matteo frate.

    Mi piace

    matteofrate

    11 maggio 2014 at 14:44

  3. Ottimo articolo. In effetti attualmente WordPress è la migliore scelta sia per fare blog che per siti. I plug in di cui dispone e la vastità di temi gratuiti, lo rendono un CMS su cui si può investire con tutta sicurezza.

    Mi piace

  4. Forse mi tiro dietro le ire di qualcuno, ma per le esperienze che ho avuto WP è stato più hackerato di Joomla. Io preferisco il secondo solo per la sicurezza.
    Magari sbaglio, ma io ho riscontrato questo.

    Mi piace

    Luigi Cassolini

    12 maggio 2014 at 14:45

    • Usare Google Trends per decidere su cosa puntare mi sembra una tavanata galattica (come diceva un comico). Uno dovrebbe decidere in base a cosa deve sviluppare, non a quanto “trend” ha un prodotto. Perchè se ci si basa sul “trend” allora smettiamo di usare il PHP e torniamo ai cgi fatti in C, perché da Google Trend viene fuori che il C è nettamente superiore al PHP.

      E per amore di completezza io uso Drupal, CMS dal quale sia WP che Joomla hanno iniziato a copiare. I contenuti dinamici (o come si chiamano loro) di WP, Drupal li ha dalla versione 5. Ma non mi interessa minimamente iniziare una guerra di religione. Uno deve usare lo strumento più adatto e quello che conosce meglio. Che poi non sia il più giusto al cliente non interessa, se quello che vuole è stato realizzato in modo professionale.

      M.

      Mi piace

      Michel Morelli

      14 maggio 2014 at 12:08

      • In effetti un trend è solo uno dei dati da tenere presente. Bisogna capire perché una cosa succeda e, in effetti, qualche spunto c’è. Mi pare che l’articolo prometta una continuazione interessante.

        Mi piace

        Danilo

        17 maggio 2014 at 12:02


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: